Ho chiesto – il ritorno alla natura

Forse dovrei, ma non voglio zappare per lavoro. Un conto è farsi un orto per passare il tempo e avere un po’ di verdura fresca, un altro è coltivare campi per ottenere reddito.
Alle anime belle del ritorno alla natura, che sono abituati ai viaggi low cost in aereo, agli ordini su Amazon, a internet veloce, anche se sono contro il 5g, vorrei dire che l’ideologia ha fatto più danni della realtà, oltre a creare spiriti infelici.

Ho chiesto:

  1. Scusate ragazzi, ma il ritorno alla terra, il cambio di paradigma, una vita più lenta, l’abbattimento del capitalismo, li volete con o senza internet?
  2. Scusate ma quanti giri bisogna fare cantando intorno al raccolto per far piovere subito?
  3. No ma come funziona di preciso? Cioè, io porto una cassettina di ortaggi coltivati da me al mio dentista e lui mi estrae e cura il molare, anestesia e radiografia inclusa? Bellissimo.

Che poi, voi l’avete la casa in campagna o un pezzo di terra? Oppure il ritorno alla natura è solo per chi può permetterselo? E poi, chi vive in città, magari in piccoli appartamenti fatiscenti, con pensioni minime, con le quali possono fare la spesa solo nei discount e non nei mercatini bio, come la mettiamo?

Ma io non lo so, guarda. Facile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...