Non sappiamo altro.

L’altro giorno era S. Lucia e allora sono andato a visitare la chiesa di S. Lucia.
Quando sarà S. Giorgio andrò a visitare la chiesa di S. Giorgio, quando sarà S. Pietro andrò a visitare la chiesa di San Pietro, quando sarà San Nicola andrò a visitare la chiesa di San Nicola e la chiesa di Santa Teresa quando sarà Santa Teresa.

Le altre novantasette chiese di Modica, se ancora esistono, le visiterò pure quando sarà.
Intanto l’altro giorno era Santa Lucia e quindi sono andato a visitare la chiesa di Santa Lucia che ancora esiste.

Per raggiungere la chiesa di Santa Lucia si attraversa un intreccio di vicoli freschi e silenziosi ma popolati, una specie di trasposizione geografica di una ruminatio della coscienza, per dirla in Loyoliano modo.

via vie2

La chiesa di Santa Lucia, mi ha detto Armando, è stata edificata nel 1119 e poi nei primi del 1600 ma prima nel 1119.
“L’attuale facciata è di impostazione secentesca e non presenta particolari elementi architettonici di rilievo”, ha detto Armando.
L’attuale facciata è di impostazione secentesca e non presenta particolari elementi architettonici di rilievo, perciò.

Dentro la chiesa di Santa Lucia c’è un’acquasantiera del 500 mi ha detto Armando, resistita al terremoto del milleseicentonovantatre che distrusse tutta la città nel milleseicentonovantatre.

Armando ha detto che l’acquasantiera è “in marmo, autori anonimi. Di sapore rinascimentale (primo 500).”

acquA

– “Carini questi angioletti, Armando.”
– “I puttini a rilievo rimandano alla scuola dei pisani”, ha detto Armando.

Il terremoto distrusse tante altre cose, rase al suolo la città completamente distrutta. L’acquasantiera di Santa Lucia rimase intatta per fortuna.

Mi ha detto Armando che “ l’interno, rimodulato nel settecento, presenta diverse opere di interesse storico artistico, tra le quali spicca un’acquasantiera in stile rinascimentale” , appunto, “e una tela anonima raffigurante personaggi legati al governatorato della contea di Modica.”

E infatti c’è un quadro raffigurante personaggi legati al governatorato della contea di Modica, proprio come ha detto Armando.
Eccolo:

dipinto

Per raggiungere Santa Lucia, sui muri delle antiche casette così vicine, alle volte, un microclima di umidità dà vita a morbida mucillagine, muffe e vegetazione rampicante, alle volte.

portico

“Si sostiene che i primi cristiani, dopo la riconquista, avessero appunto gia’stabilito un culto alla santa siracusana anche perche’, poco piu’ avanti si trovano delle grotte adibite a culto gia’ dal quarto secolo dopo crishhhto.” (cit. Armando)

Santa Lucia fu uccisa con una pugnalata al collo e gli occhi gli strapparono dalle orbite. Fonte: la signora Maria, quella del pane.
Santa Lucia fu uccisa con una pugnalata al collo e gli occhi gli strapparono dalle orbite. Fonte: la signora Maria, quella del pane.

Tutte queste cose sulla chiesetta di Santa Lucia io manco le sapevo e per fortuna che Armando ne sa a pacchi di storia locale e non che si intreccia con la storia del mondo che si intreccia con la storia locale e non.

pacchi

Ma adesso parliamo delle reliquie.

“reliquia argentea di santa lucia databile tra la fine del seicento e primi del settecento. Queste reliquie pare venissero prese dalle catacombe romane, incastonate in urne argentee punzonate e firmate con gli stemmi dei consolati siciliani piu’ importanti, tra i quali: Palermo, Messina, Acireale, Trapani.

Così il pellegrinaggio alla chiesa di Santa Lucia si è concluso alla chiesa di Santa Lucia.

“Su S. Lucia, a parte qualche dettaglio sulla due pale secentesche, non sappiamo altro.” Ha detto Armando.

Non sappiamo altro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...